riposo mentale e riposo emotivo

rest

Il riposo dovrebbe essere di tre tipi: ho già parlato del primo, ovvero il riposo fisico (vedi articolo di settembre).

Dopo lunghi periodi di preoccupazione, ansia, nervosismo (o eccesso di intellettualizzazione!) occorre però anche il riposo mentale: rallentare in maniera consapevole, soprattutto dopo aver sottoposto corpo e mente a costanti livelli di stress, può aiutarti a recuperare il giusto equilibrio e serenità… anche trascorrere del tempo nella natura, lontano dalla tecnologia e dai rumori, camminare, leggere un libro o praticare yoga o tai chi sono rimedi efficacissimi 🙂

Infine, esiste anche il riposo emotivo: è fondamentale dopo qualsiasi trauma, dolore, delusione o sovreccitazione. Trascorrere del tempo di qualità con amici intimi, familiari o animali domestici fa davvero bene all’anima! L’essere umano ha bisogno di condivisione: prendersi una pausa dal lavoro e dalle attività e restare solo con le persone che ti fanno stare bene, ti aiuterà a recuperare le energie perdute.

Riuscire a riposare mentalmente, fisicamente ed emotivamente è la chiave per una buona salute: spesso siamo così presi dal trambusto della solita routine quotidiana che, a volte, dimentichiamo di essere esseri umani che hanno bisogno di… vivere!

Questa voce è stata pubblicata in Benessere 2.0, Counseling e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...