…rimedi naturali per tosse e raffreddore? Ecco la top 10! (terza parte)

cold2Sciroppi e farmaci specifici per la tosse contengono spesso oppiacei e sedativi, hanno una sfilza di controindicazioni, interazioni con altri farmaci e – non da poco – possono generare dipendenza (!)

Allora, se senti “quel solletico” in gola, indicatore che un po’ di tosse potrebbe essere in arrivo… è il momento di fare scorta dei migliori rimedi naturali per la salute di naso, gola e polmoni Health Worker on Google Android 10.0 March 2020 Feature Drop

5) NETI POT Una neti“neti pot” (o lota) è uno strumento della medicina tradizionale indiana: un piccolo contenitore che ricorda vagamente un mini-innaffiatoio e viene usato per pulire i passaggi dei seni nasali con una soluzione salina tiepida. Da anni amici e parenti me la commissionano quando vado in India – ed effettivamente, per prevenire le allergie stagionali, le sinusiti ricorrenti o, appunto, i raffreddamenti invernali… i lavaggi nasali sono una soluzione molto efficace ed economica Winking Face on Apple iOS 13.3

6) ALTEA Radici e foglie di questa pianta perenne vengono usate in erboristeria per le loro proprietà anti-batteriche, per disinfettare le ferite e ridurre le infezioni; dalla sua mucillagine, invece, viene ricavato un gel che aiuta a lenire la pelle e ad ammorbidire gola e stomaco (come la malva)… in virtù di tutto questo, l’infuso, la tintura o l’estratto di altea aiutano ad alleviare asma, bronchite, raffreddore, tosse e mal di gola.

7) CURCUMA In sintesi, una delle piante più terapeutiche al mondo! Grazie alla loro potente azione anti-infiammatoria, curcuma e curcumina sono efficacissime nel trattamento di asma e problemi polmonari nei bambini e in generale nel miglioramento delle funzioni respiratorie [vedi anche “Forse non tutti sanno che…” – la CURCUMA]. Basta es. sciogliere un cucchiaino dipolvere di curcuma in acqua calda (o latte vegetale caldo, NON vaccino quando si ha catarro!) insieme a un cucchiaino di miele ed un pizzico di pepe o di zenzero e… voilà: il trattamento espresso è servito!

Pubblicato in Alimentazione, Benessere 2.0, Yoga e tradizioni | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

…rimedi naturali per tosse e raffreddore? Ecco la top 10! (seconda parte)

cold2Sciroppi e farmaci specifici per la tosse contengono spesso oppiacei e sedativi, hanno una sfilza di controindicazioni, interazioni con altri farmaci e – non da poco – possono generare dipendenza (!)

Allora, se senti “quel solletico” in gola, indicatore che un po’ di tosse potrebbe essere in arrivo… è il momento di fare scorta dei migliori rimedi naturali per la salute di naso, gola e polmoni Health Worker on Google Android 10.0 March 2020 Feature Drop

4) MIELE …merita una puntata solo per sé: il miele è un’antica panacea curativa, nonché uno degli alimenti più perfetti della natura Star-Struck on Apple iOS 13.3

studimedicibatini.it

Allo stato grezzo, il miele ha un alto valore nutrizionale e regala immensi benefici per la nostra salute: ottimo per nutrire i batteri buoni e uccidere i batteri cattivi, il miele non solo è buonissimo, è pieno di incredibili proprietà curative [vedi anche “Forse non tutti sanno che…” – il MIELE]. Soprattutto nella stagione della tosse e dell’influenza, il miele è un prodotto che non dovrebbe mai mancare nella nostra dispensa!

In uno studio controllato in doppio cieco, ad esempio, una pasta a base di miele e caffè si è dimostrata più efficace degli steroidi nel trattamento della tosse post-infettiva persistente (quella, per intenderci, che rimane per settimane o mesi dopo un raffreddore o un’infezione delle vie respiratorie superiori); ebbene, in questo studio il miele ha superato il prednisolone, comunemente usato per la tosse (es. Deltacortene), e la guaifenesina, principio attivo di molti sciroppi fluidificanti per la tosse (es. Actigrip e Vicks tosse).

Basta sciogliere uno o due cucchaini di miele in acqua calda (mai bollente) – o, meglio ancora, in una spremuta di limone, per aumentare l’apporto di vitamina C e l’effetto anti-infiammatorio… caffé, tè, infusi di zenzero, menta o camomilla: tutto può essere “potenziato” con un cucchiaino di miele (grezzo, mi raccomando)! Honey Pot on Apple iOS 13.3

Pubblicato in Alimentazione, Benessere 2.0, Yoga e tradizioni | Contrassegnato , , , , , , , , | 2 commenti

…rimedi naturali per tosse e raffreddore? Ecco la top 10! (prima parte)

cold2Sciroppi e farmaci specifici per la tosse contengono spesso oppiacei e sedativi, hanno una sfilza di controindicazioni, interazioni con altri farmaci e – non da poco – possono generare dipendenza (!)

Allora, se senti “quel solletico” in gola, indicatore che un po’ di tosse potrebbe essere in arrivo… è il momento di fare scorta dei migliori rimedi naturali per la salute di naso, gola e polmoni Health Worker on Google Android 10.0 March 2020 Feature Drop

1) ZENZERO Sono moltissimi i benefici naturali dello zenzero: elimina le tossine dal corpo, migliora il sistema immunitario e aumenta l’energia fornendo più di una dozzina di vitamine e minerali! La ricerca sulle cure per l’asma ha scoperto che lo zenzero “attenua in modo significativo la resistenza delle vie aeree”, spiegando così perché aumentare l’assunzione di zenzero può aiutarci a respirare più facilmente Lungs on JoyPixels 6.0
n.b.: un altro vantaggio deriva dall’efficacia dello zenzero nel ridurre l’acidità di stomaco, altro fattore scatenante – meno noto – in alcune tossi [vedi anche “Forse non tutti sanno che…” lo ZENZERO].

2) UMIDITA’ La tosse secca spesso insorge quando il clima diventa freddo e si accendono i riscaldamenti, riducendo così l’umidità nell’aria (la tosse può essere scatenata dall’aria più asciutta e/o dalla polvere degli ambienti, che causa irritazione ai polmoni) – lo stesso problema, infatti, si genera con l’aria condizionata usata per lunghi periodi ad es. in aereo o in ufficio… in pratica, possiamo rischiare di soffrire di tosse tutto l’anno! In questi casi un rapido sollievo arriva reintroducendo l’umidità nel naso e nella gola, attraverso 1) l’uso di un umidificatore, 2) facendo gargarismi con acqua tiepida salata o 3) un bagno di vapore (suffumigio).

3) TIMO Il timo è un’erba aromatica con molte, utilissime proprietà curative: antimicrobico, antibatterico e antimicotico, il timo è stato studiato come sostanza terapeutica per oltre 70 malattie, tra cui bronchite e asma! Viene considerato un supereroe nella salute dell’intestino, ma sono gli effetti antispasmodici del timo che lo rendono utile come soppressore della tosse: gli studi dimostrano che il trattamento con l’estratto di timo è nettamente più efficace del placebo nel ridurre gli attacchi di tosse dovuti alla bronchite.

Inhaling with herbs
foto: STARBENE
Pubblicato in Alimentazione, Benessere 2.0, Yoga e tradizioni | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento

CORSO di INTRODUZIONE alla MINDFULNESS

Consapevolezza e padronanza di alcune tecniche mentali e precisi comportamenti – nostri e altrui – possono avere un ruolo fondamentale per affrontare al meglio disagio, periodi di stress e, di fatto, ogni qualvolta dobbiamo affrontare un cambiamento…

LOCANDINA Corso di introduzione alla Mindfulness - autunno 2020

Pubblicato in Alimentazione, Benessere 2.0, Counseling, Mindfulness al lavoro, Yoga e tradizioni | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento

“Forse non tutti sanno che…” – i benefici della giusta “routine”

Thinking Time Concept

foto: dottorfarma.it

Siamo ufficialmente in autunno. Dopo aver affrontato lo stress da rientro [vedi l’articolo di inizio mese …stress da rientro? 3 consigli per ripartire alla grande!],  concentriamoci ora sul nostro organismo: il corpo umano risponde molto bene alla regolarità, in quanto esso stesso è basato su ritmi, cosiddetti circadiani (il nostro “orologio interno”) che influenzano il nostro funzionamento complessivo, fisico e mentale. Face with Monocle on WhatsApp 2.19.352

Livello energetico, sonno, fame, digestione: sono solo alcuni dei molti processi che subiscono – nel bene e nel male – gli effetti della (ir)regolarità dei nostri ritmi; pertanto, creare e mantenere una routine che rispetti le esigenze del nostro orologio interno è fondamentale per la nostra buona salute. Grinning Face With Big Eyes on Apple iOS 13.3

L’Ayurveda (la medicina tradizionale indiana) indica nella parte centrale della giornata – più precisamente tra le 10:00 e le 14:00 – la fase in cui l’organismo è maggiormente pronto a digerire ed assimilare il cibo; di conseguenza, il pranzo (o il brunch) dovrebbe essere il pasto principale della giornata, mentre la cena dovrebbe essere leggera, per  favorire la buona qualità del sonno.

Il sonno è l’altro grande fondamento di una sana routine se vogliamo mantenere (o recuperare) una buona salute [vedi anche …un rimedio miracoloso per corpo e mente?? Dormire.]; tra l’altro, essere adeguatamente riposati ci aiuta anche ad orientarci verso le giuste scelte alimentari e aiuta anche a disintossicarci, disinfiammarci e dimagrire!

Alcune indicazioni per una sana routine:

  • Dormi le giuste ore di sonno [Chi dorme quanto può, non dorme quanto vuole]
  • Stai leggero/a a cena
  • Fai una colazione calda (es. d’inverno il porridge di avena tiene sazi fino a pranzo)
  • Lascia trascorrere 3 ore dalla cena al momento in cui vai a dormire…
  • Cerca di andare a dormire ben prima di mezzanotte (idealmente alle 22:00)!

Lo so, sembra molto difficile, per non dire impossibile ma proviamo ad introdurre anche uno solo di questi cambiamenti, per due o tre settimane, e facciamone una nuova abitudine, una routine, notando i benefici che porta il cambiamento; successivamente, passiamo ad introdurne un altro, con gradualità: in questo modo, giorno dopo giorno, recupereremo ritmi più consoni alla nostra vera natura – e il nostro organismo ci ringrazierà Clapping Hands: Light Skin Tone on WhatsApp 2.19.352

Pubblicato in Alimentazione, Benessere 2.0, Counseling, Yoga e tradizioni | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Un nuovo equilibrio tra lavoro, scuola e famiglia…

famigliaLa chiusura delle scuole (prima) ed il caos e le incertezze sulle modalità di riapertura (adesso) stanno mettendo a dura prova tanto i genitori quanto i figli: 

i genitori devono continuare a destreggiarsi tra le pressioni lavorative, la cura e la preoccupazione per i figli (magari dovendo accudire anche dei genitori anziani) e lo stress di raggiungere comunque tutti gli obiettivi personali, professionali e scolastici! Quasi la metà dei genitori di bambini e ragazzi sotto i 18 anni afferma che i livelli di stress legati alla pandemia di coronavirus sono decisamente alti: in questo momento, costruire e rinforzare la nostra resilienza emotiva è di fondamentale importanza per aiutarci a superare al meglio la crisi, pandemica e non.

C’è forza e chiarezza nell’essere sinceri: le giornate possono essere caotiche, noiose, frustranti, faticose e solitarie – e tutti possiamo risultarne colpiti in modo diverso e in momenti diversi… non consiglio di utilizzare i figli come “stampella” ma dire loro la verità sulle nostre emozioni in questo periodo è l’approccio migliore: apprezzeranno la nostra onestà e si sentiranno a loro volta “autorizzati” a lavorare sulle proprie emozioni rispetto ai drastici cambiamenti nella quotidianità.

Comunicare chiare aspettative a casa aiuta i figli a sentirsi sicuri: una struttura chiara, limiti e confini sani insegnano come comportarsi e garantiscono certezza – la chiave, qui, ovviamente è la coerenza: far sempre seguito a ciò che diciamo che faremo! Una struttura di supporto per la giornata aiuterà ad affrontare meglio tutti i cambiamenti (soprattutto quando es. la vita sociale non ci offre più le stesse opportunità di svago di prima): possiamo approfittarne per fare colazione insieme, riservare uno spazio tranquillo e organizzato per lavorare e studiare… senza dimenticare che dobbiamo prima “accudire” noi stessi.

Ora più che mai, non dobbiamo privarci del nutrimento emotivo, mentale e spirituale di cui abbiamo bisogno per stare bene ed essere da esempio per i nostri figli: anche se non lo danno a vedere molto spesso, loro osservano (e imparano) tutto ciò che noi facciamo!

Pubblicato in Benessere 2.0, Counseling, Mindfulness al lavoro | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

La terapia del cammino…

www.corriere.itCamminare è una delle azioni più “semplici” e, al tempo stesso, più straordinariamente benefiche che possiamo fare per noi stessi, soprattutto se praticata a ritmo sostenuto:

aiuta a dimagrire e a prevenire il diabete (n.b.: come qualsiasi attività fisica praticata con regolarità); allevia i dolori articolari e migliora le difese immunitarie; stimola la produzione di serotonina, placando ansia e ruminio mentale… l’elenco è pressoché infinito, in breve: fa bene al corpo, alla mente e allo spirito Grinning Face with Big Eyes on Apple iOS 13.3 Camminare è terapeutico

Tra pochi giorni saremo nuovamente in montagna per trarre il massimo beneficio da ciò che la natura di casa nostra ha da offrirci (ed è davvero molto!): in alternativa, non potendo andare in un bosco o in riva al mare, cerchiamo sempre di creare l’occasione per fare due passi in più, anche in città… ne trarremo solo grandissimo giovamento!

locandina MACUGNAGA settembre 2020

 

Pubblicato in Benessere 2.0, Counseling, Mindfulness al lavoro, Yoga e tradizioni | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

…stress da rientro? 3 consigli per ripartire alla grande!

post-holiday-blues-i-suggerimenti-per-combatterlafoto: cinquecolonne.it

Se la vacanza (o anche la possibilità di fare “smart-working”) è ormai agli sgoccioli… probabilmente si sta facendo sentire: si tratta dell’ansia da rientro, il timore di dover tornare ad affrontare la routine abbandonata durante le  ferie – o nelle settimane di lavoro a distanza Woozy Face on Apple iOS 13.3. Ecco allora un piccolo promemoria di coaching con semplici trucchi per mantenere – o recuperare – buonumore e produttività!

Fare esercizio fisico

La prima regola è la più ovvia (e la meno popolare, lo so): fare esercizio fisico. Il movimento di mattina rinfresca e tonifica fisico e pensieri – soprattutto questi ultimi, se la prospettiva di cinque giorni sulla scrivania fa passare la voglia di uscire di casa! Yoga, stretching, addominali, corsa… scegliamo il  tipo di esercizio che fa per noi, per incominciare la giornata con il piede – e lo spirito – giusto Winking Face on Apple iOS 13.3

Frutta a colazione, mai saltare la pausa pranzo

La colazione, da sola, dovrebbe valere il 25% dei pasti giornalieri e fornirci la spinta giusta per “carburare”, ancora una volta, fisicamente e mentalmente: approfittiamone per mangiare frutta fresca di stagione – magari, finché il bel tempo lo permette, anche con un frullato, che possiamo bere in treno o metro se proprio siamo tirati con i tempi (prepararlo invece è ultra-veloce)…

Per quanto riguarda il pranzo, ovviamente, è bandita la finta-pausa davanti al computer o allo schermo di tablet e smartphone: almeno 15-20 minuti dobbiamo prenderceli, per staccare [vedi anche Il potere delle pause…] e mangiare tranquillamente, variando il più possibile “a rotazione” il nostro pasto durante la settimana lavorativa – e senza mai scordare frutta e verdura!

Fissare due/tre obiettivi

Le agende troppo fitte si ritorcono contro, inevitabilmente: se tornare al lavoro ci fa sentire energici, benissimo – ma non bisogna sopravvalutare la nostra tenuta per otto ore (e più) a pieno regime, da subito, tutti i giorni…! Fissiamo un numero ristretto di obiettivi (l’ideale sarebbe tre al massimo) e ad ogni fine giornata facciamo il punto della situazione e valutiamo quanto iniziato e concluso nel rientro dalle vacanze: magari non tutto andrà in porto come sperato, almeno però in questo modo ci imporremo una metodicità che fa benissimo Winking Face on Apple iOS 13.3

Pubblicato in Benessere 2.0, Counseling, Mindfulness al lavoro | Contrassegnato , , , , , , , , , | 2 commenti

corso di ALIMENTAZIONE FUNZIONALE

volantino EDUCAZIONE ALIMENTARE 2

Immagine | Pubblicato il di | Contrassegnato , , , , , , , , | 2 commenti

…IL RIENTRO TI RATTRISTA? RITROVA SERENITÀ NELLA NATURA ALPINA!

Da calendario manca ancora un mese all’inizio ufficiale dell’autunno (stagione dai molti risvolti interessanti!) ma per molti la fine di agosto – cioè il rientro dalle vacanze ed il ritorno alla “normalità” – significa solamente giornate più corte, ansia e troppi impegni: una specie di capodanno con cui ci gettiamo alle spalle lo svago, per tornare al lavoro e alla temuta realtà… Sad but Relieved Face on Apple iOS 13.3

Spesso scrivo degli elementi fondamentali a sostegno del nostro benessere: fare regolare esercizio fisico, avere una sana alimentazione, praticare yoga, meditazione ed esercizi di respirazione… e camminare, quanto più possibile, soprattutto nella natura Evergreen Tree on Apple iOS 13.3Evergreen Tree on Apple iOS 13.3 quindi…

…perché non approfittare di questa splendida occasione?! a giugno è stato davvero rigeneranteRelieved Face on Apple iOS 13.3

locandina MACUGNAGA settembre 2020n.b.: iscrizioni entro max. domenica 13 settembre (i posti sono limitati quindi… chi primo arriva, meglio alloggia! per un programma più dettagliato e quotazioni ad hoc, contattatemi come sempre, grazie 😉
Pubblicato in Benessere 2.0, Counseling, Mindfulness al lavoro, Yoga e tradizioni | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento