DOMENICA MATTINA IN YOGA – 2

LOCANDINA yoga David Lloyd autunno inverno 2019-2

Immagine | Pubblicato il di | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Ulteriori modi per curare e sostenere il sistema immunitario – parte terza

greenme.it

foto: greenme.it

Possiamo proteggerci e prevenire i malanni di stagione (e non) in diversi modi: oltre che consumando cibi che naturalmente curano e sostengono il nostro sistema immunitario (vedi 8 alimenti che curano e sostengono il sistema immunitario – prima parte e 8 alimenti che curano e sostengono il sistema immunitario – seconda parte), non dobbiamo mai dimenticarci dei “fondamentali”:

  • DORMIRE: notiamo subito come reagisce il nostro corpo quando non abbiamo dormito abbastanza, inutile negarlo: siamo stanchi, irritabili e sembra perfino che il nostro cervello sia rallentato… Ebbene: se questo è il risultato fisico, proviamo a pensare agli effetti sul piano fisiologico! Dormire è importantissimo per la rigenerazione del corpo (tanto quanto ricaricare il cellulare a fine giornata…) Nerd Face on Facebook 3.1Non sottolineeremo mai abbastanza l’importanza della buona qualità e della giusta durata del nostro sonno, tutti i giorni, tutto l’anno…
  • LIMITARE LO STRESS: lo stress genera infiammazione e l’infiammazione è la causa principale della maggior parte delle patologie. Punto. Cerchiamo di trovare modi a noi congeniali per rilassarci ogni giorno, portando l’attenzione su cose/attività per noi piacevoli: dove va l’attenzione, lì va la nostra energia!
  • SUDARE: la pelle è l’organo più esteso del nostro corpo e la disintossicazione più efficace avviene proprio attraverso la pelle. Sudare è essenziale per la nostra salute ed il nostro benessere (vedi anche 4 buone ragioni per sudare un po’…) quindi via libera alle attività sportive, saune e bagni turchi.

Oltre ai farmaci da banco e ad un’infinità di integratori, ci sono molti modi per aiutare il nostro sistema immunitario: il segreto è mantenerlo forte e resistente, prevenendo così le malattie Winking Face on Apple iOS 12.2. Sono molti i cibi che possono aiutarci in questo compito, così come abitudini e stile di vita possono fare un’enorme differenza… la salute è nelle nostre mani, ricordiamolo sempre!

Pubblicato in Benessere 2.0, Yoga e tradizioni | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Come fare più movimento in sei… mosse!

 

Corriere del Ticino

foto: Corriere del Ticino

Stare seduti tutto il giorno nuoce gravemente alla salute, questo è risaputo: ci fa sentire stanchi, irrigiditi, nervosi (o tutte e tre le cose simultaneamente…); ciononostante, il moderno stile di vita ci porta a trascorrere lunghe ore davanti al PC, bloccati in auto nel traffico in interminabili code – o da eterni pendolari in treno e metro: il massimo del relax ormai è delegato al film o alla serie TV in streaming, direttamente sul divano di casa s’intende Television on Google Android 9.0Laptop Computer on Google Android 9.0 Purtroppo ormai sono queste per noi le attività più… “naturali”!

Occorre (re)introdurre più movimento nella nostra quotidianità per aiutarci a prevenire malattie cardiovascolari, diabete, osteoporosi ed invecchiamento precoce. So già che (nella migliore delle ipotesi) c’è chi pensa “vado in palestra tre volte alla settimana, quindi posso stare tranquillo”: in realtà, a mancare è il movimento “spontaneo” e regolare durante tutta la giornata, anziché ad es. un’ora di sforzo fine a se stesso (3 o 4 ore di sport alla settimana, purtroppo, non bilanciano da sole la restante inattività)… che fare quindi?!

1. Alziamoci in piedi: quando possible, usiamo leggii o supporti alti in modo da poter leggere, scrivere ed usare il computer restando in piedi; comunque, cerchiamo di alzarci e sgranchirci le gambe più volte al giorno (idealmente, bisognerebbe farlo ogni ora!)

2. Camminiamo: è la cosa più facile da fare ogni giorno – ed è pure gratuita:

  • Andiamo a scuola/al lavoro a piedi: o, se è davvero troppo distante, prendiamo i mezzi alla fermata dopo o scendiamo a quella prima – se usiamo l’auto, parcheggiamo un paio di isolati più in là… Trolleybus on Apple iOS 12.2
  • Camminiamo “dentro” l’ufficio: puntiamo la sveglia sul nostro cellulare e, con cadenza oraria, alziamoci e camminiamo Person Walking on Apple iOS 12.2 per andare a prendere dell’acqua (che fa sempre bene), per andare in bagno, per dire qualcosa di persona al collega anziché inviargli la solita email, per fare una breve “riunione in movimento”, per salire e scendere le scale etc. etc.
  • Facciamo una passeggiata dopo cena: con il proprio partner, i figli, il cane (o da soli), per godersi qualche minuto in santa pace.

3. Facciamo stretching: si può fare anche da seduti, perfino stando alla scrivania: non solo ci fa muovere ma aiuta anche a sciogliere tensioni e dolori dovuti alla cattiva postura che spesso assumiamo mentre lavoriamo: si possono fare ottime sessioni di “chair-yoga” ovvero da seduti! O meglio ancora, coinvolgiamo qualche collega e chiamiamo un insegnante di yoga in ufficio, ad es. a fine giornata o in pausa pranzo… Person in Lotus Position on Apple iOS 12.2

4. Sistemiamo casa: forti delle teorie e dei libri di Marie Kondo sul decluttering, anziché accumulare tutte le attività per il weekend, facciamo una cosa ogni giorno, mattina o sera: qualcosa che ci faccia muovere come lavare, passare l’aspirapolvere, pulire i vetri etc. uniremo così l’utile al salutare Sponge on Samsung One UI 1.0House on Samsung One UI 1.0

5. Agitiamoci: anche se ci hanno educato a non muoverci, a stare tranquilli, a restare sempre composti, in realtà ad es. battere spesso il piede stimola la circolazione: quindi, se sentiamo la voglia di farlo… beh: facciamolo Woman Dancing: Medium-Light Skin Tone on Google Android 9.0Man Dancing on Google Android 9.0

6. Trattiamolo come un gioco: facciamo un patto con noi stessi es. ogni volta che mando un messaggio, faccio 5 squats; oppure: ogni volta che controllo Instagram, mi tengo in plank per 30 secondi o faccio 5 piegamenti Winking Face With Tongue on Apple iOS 12.2 in questo modo, migliorerò la forma fisica e diminuirò il tempo di seduta statica… come si suol dire: win-win Trophy on Apple iOS 12.2

 

Pubblicato in Benessere 2.0, Counseling, Mindfulness al lavoro | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

DOMENICA MATTINA IN YOGA

LOCANDINA-yoga-David-Lloyd-autunno-inverno-2019

 

Pubblicato in Yoga e tradizioni | Contrassegnato | 1 commento

“Forse non tutti sanno che…” – il MIELE

studimedicibatini.it

foto: studimedicibatini

La natura da sempre offre un’infinità di alimenti sani che spesso hanno anche un’azione medicinale: il miele è senz’altro uno di questi, dolcissimo e buonissimo!

Il miele grezzo ha proprietà antibatteriche e antimicrobiche (per questo lenisce il mal di gola e funziona da solo come rimedio contro la tosse!), accelera la rimarginazione delle ferite, il trattamento di scottature, piaghe e ulcere.

Un cucchiaino di miele grezzo al giorno rinforza il sistema immunitario, è ricco di anti-ossidanti ed è un’incredibile fonte di energia, in quanto composto prevalentemente da fruttosio e glucosio (come i beveroni per gli atleti) ma anche da vitamine, minerali e aminoacidi…

Come viene prodotto il miele? Le nostre amiche api svolgono un lavoro davvero incredibile: estraggono il nettare dai fiori, lo immagazzinano nel loro ventre e lo mischiano ai loro enzimi per calibrarne il pH e la composizione chimica (!); quando tornano all’alveare, lo condividono passandoselo con la bocca, finché non viene deposto nel favo. Il miele però a questo punto è ancora annacquato, pertanto le api battono le ali per fare evaporare l’acqua (!!): una volta che la maggior parte dell’acqua è stata eliminata, finalmente, usano un liquido prodotto dal loro stomaco per sigillare il favo… il miele è perfettamente protetto da aria e acqua e può durare – teoricamente – in eterno. Honeybee on Apple iOS 12.2Qual è la differenza tra il miele grezzo (biologico e lavorato a freddo) ed il miele che solitamente troviamo al supermercato? Quest’ultimo, quasi sempre, ha subito un processo di pastorizzazione, che elimina il lievito, impedisce la cristallizzazione ed estende la data di scadenza… ironico, se si pensa che il miele in natura non ha scadenza! In realtà la pastorizzazione serve soprattutto a rendere il miele più gradevole al palato e dall’aspetto più “pulito”, limpido – se possibile, quindi, scegliamo sempre miele 100% naturale e di provenienza italiana, molto più e meglio controllato che altrove. Ricordiamoci di non bollirlo o esporlo ad alte temperature per non perderne le proprietà curative e… beh: non eccediamo mai con le quantità Honey Pot on Apple iOS 12.2

 

 

 

Pubblicato in Alimentazione, Benessere 2.0 | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

Iniziare la settimana in armonia…

locandina MEDITAZIONE e PRANAYAMA novembre dicembre 2019

Immagine | Pubblicato il di | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

8 alimenti che curano e sostengono il sistema immunitario – seconda parte

lacooltura.com

foto: lacooltura

[segue da venerdì scorso]

5. Verdure a foglia verde

Tutti sanno che le verdure fanno bene ma quelle a foglia verde (es. bietola, cavolo e spinaci) sono particolarmente utili per il sistema immunitario, in quanto ricche di vitamine, soprattutto la vitamina C, dalle proprietà antiossidanti e protettive contro lo stress ossidativo. Inoltre, le verdure a foglia verde aiutano a mantenere una regolare attività intestinale, grazie all’elevato contenuto di fibre, e sono molto importanti anche per fissare il ferro nel nostro sangue! Flexed Biceps on Samsung One UI 1.0

6. Frutti di bosco

Anche i frutti di bosco  presentano grandi capacità antiossidanti, aiutando a combattere lo stress ossidativo e supportando il sistema immunitario. Anch’essi contengono elevate dosi di vitamina C e sono estremamente utili per il sistema digestivo; in particolare, hanno effetto positivo sul microbioma intestinale e aumentano così naturalmente la nostra capacità di risposta immunitaria: l’80% del sistema immunitario risiede proprio nel nostro intestino!

7. Curcuma

(vedi anche Forse non tutti lo sanno che… la CURCUMA)

Sono ormai riconosciute a livello mondiale le grandissime capacità anti-infiammatorie della curcumina, componente principale della curcuma, in grado di bloccare le molecole responsabili dell’aumento progressivo dei livelli di infiammazione.

Va notato che, per garantire il corretto assorbimento della curcumina da parte dell’organismo, dobbiamo assumere la curcuma insieme al pepe nero oppure allo zenzero, per “scaldarla” ed attivarne così i principi attivi.

8. Sambuco

L’estratto delle bacche di sambuco è un rimedio anti-influenzale presente in tutte le tradizioni mediche: è un anti-virale in grado di contrastare almeno 10 diversi ceppi influenzali e di ridurne i sintomi nel giro di tre o quattro giorni. Le sue piccole gemme stimolano naturalmente la nostra risposta immunitaria contro gli agenti patogeni.

Il sambuco si può trovare in soluzione idro-alcolica oppure (soprattutto nelle zone di montagna) si può consumare sotto forma di sciroppo, da diluire in acqua calda o fredda.

 

 

Pubblicato in Alimentazione, Benessere 2.0, Yoga e tradizioni | Contrassegnato , , , , , , , , , | 1 commento