Estate: rimetti la consapevolezza al centro!

sunlight jude-beck

Come ogni anno, l’arrivo dell’estate è il momento ideale per “espandere” la nostra esistenza: superati diciotto mesi difficili, oggi purtroppo tutti gli indicatori di ansia e depressione sono in costante aumento… anche senza avere notato in noi stessi alcun sintomo, certamente abbiamo sperimentato una specie di “consapevolezza contratta”: quando la consapevolezza si contrae, sei meno ottimista, vedi meno opportunità e temi che la vita normale sia troppo rischiosa 😦

la consapevolezza ristretta è tesa, chiusa, insicura e bloccata

<—>

la consapevolezza espansa è aperta, spensierata, sicura e fluida

…è lì che devi essere se vuoi che la vita si apra verso opportunità e realizzazione, perché il tuo stato di consapevolezza è la lente attraverso la quale osservi il mondo. Come puoi espandere, quindi, la tua consapevolezza?

1. Torna al centro: quando sei centrato, ti senti rilassato, calmo e tranquillo dentro… indubbiamente, ci sono stati molti motivi nell’ultimo anno per sentirti l’esatto opposto, in uno stato di irrequietezza, distrazione e stress; allora devi ricordare al tuo sistema nervoso come ci si sente ad essere “centrati”: non appena ti accorgi di non essere calmo e concentrato, abituati a trovare un posto appartato, chiudi gli occhi e fai alcuni respiri profondi – se puoi, medita – finché non ti senti di nuovo tranquillo e poi, quando riapri gli occhi, prenditi un momento prima di tornare alle tue attività 😉

2. Riduci al minimo gli input stressanti: in tempo di crisi le persone rimangono incollate alle notizie e ai social media, pur sapendo che alimentano il livello di stress… Ricorda che tutto quello che ti fa sentire sotto pressione, minacciato o ansioso contrae automaticamente la tua consapevolezza. Fai uno sforzo consapevole per ridurre le notizie (e le relazioni) stressanti e, se possibile, fanne proprio a meno!

3. Pratica una gestione positiva del tempo: a casa o in ufficio, stabilisci a priori l’orario di lavoro, l’ora dei pasti e l’ora del sonno (il riposo è di fondamentale importanza!): ti aiuteranno a fornire regolarità ed energia al tuo metabolismo. Ci sono poi altri elementi che aiutano ad espandere la tua consapevolezza: non tralasciare mai delle pause (anche pochi minuti ogni ora possono bastare), del tempo “da solo/a” (ossia tutto tuo 😉 ) e del tempo per divertirti… di persona, con chi ti fa stare bene.

Questa voce è stata pubblicata in Benessere 2.0, Counseling, Mindfulness al lavoro e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...