Nei momenti di stress, ritroviamoci grazie al respiro

kosal-ley-186072La pratica della mindfulness è tanto fisica quanto mentale, pertanto prestare attenzione al nostro corpo può davvero essere d’aiuto nei momenti di stress: si chiama “ancorarsi”, ossia notare di proposito la nostra esperienza fisica, anziché evitarla.

La prossima volta che ci sentiamo sopraffatti, facciamo un profondo respiro e concentriamoci sulla sensazione dei nostri polmoni che si riempiono e si svuotano d’aria. Questo semplice atto dona al corpo una pausa dal ruminìo mentale e la possibilità di normalizzarne il comportamento.

Quando proviamo stress negativo, infatti, ci carichiamo come per un attacco nemico (di fatto, tutto il nostro organismo lo vive proprio così): percepire il nostro respiro riporta la nostra attenzione su ciò che ci circonda per davvero, in un attimo torniamo consapevoli della realtà e del nostro vero essere.

Questa voce è stata pubblicata in Counseling, Mindfulness al lavoro, Yoga e tradizioni e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...