…ricordi i buoni propositi per l’anno nuovo? (prima parte)

creandoidee.com

foto: creandoidee.com

È in arrivo la primavera, un altro inverno è ormai alle spalle… forse, però, ci siamo già gettati alle spalle anche i buoni propositi formulati all’inizio dell’anno?? Prenderò come esempio “classici” obiettivi che riguardano il benessere della persona: perdere qualche chilo di troppo, fare più esercizio fisico, mangiare in maniera sana etc. ci sembrano (e sono, infatti) ottime idee al termine delle festività natalizie; con il passare del tempo, però, facilmente iniziamo a concederci qualche eccezione… e poi finisce che li abbandoniamo del tutto Pleading Face on Facebook 4.0 Magari perché non otteniamo subito i risultati che vorremmo o perché richiedono troppa “fatica”… spesso, però, siamo stati semplicemente troppo generici ed ottimisti rispetto a quello che “ci piacerebbe tanto” per l’anno nuovo: esattamente come gli obiettivi aziendali, anche gli obiettivi personali hanno bisogno di un action plan, azioni concrete e precisi punti di controllo, per verificare se e come stiamo procedendo davvero Teacher on JoyPixels 5.5

1. Sii specifico

Inizia col mettere per iscritto (con carta e penna, non sul telefonino…!) quale risultato vuoi ottenere entro il 31 dicembre. Se ad es. vuoi perdere peso, scrivi esattamente quanti chili vuoi perdere: questo conferisce maggiore chiarezza all’obiettivo; calcola poi che cosa significa in termini di chili al mese, calando concretamente nella realtà il tuo progetto (che inizia a non apparire più così “remoto”: es. 15 chili in un anno si traducono in poco più di un chilo al mese).

Alcuni esempi di obiettivi legati al benessere con rispettive azioni:

  • Mangiare più verdura = mangiare un ortaggio verde e uno rosso/arancione tutti i giorni.
  • Fare più esercizio fisico = fare una passeggiata di 10/15 minuti tutti i giorni dopo pranzo, fare 20 minuti di yoga/stretching tutte le mattine appena sveglio/a, …
  • Migliorare il tono energetico = bere 1,5/2 litri di acqua al giorno, sudare facendo attività aerobica almeno due volte alla settimana, dedicare 10 minuti al giorno ad esercizi di respirazione, …
  • Eliminare le bevande gassate = concedersi una bevanda gassata (bibita o birra) solo al martedì e al sabato fino a fine aprile, poi solo al sabato fino a fine giugno, poi passare solo all’acqua gassata.
  • Cucinare più spesso = ogni settimana scegli una ricetta e “provala” nel weekend.
  • Leggere di più = scegli il libro che preferisci e dedicagli 15 minuti tutte le sere…

Ora tocca a te: inizia a (ri)scrivere i tuoi obiettivi, sforzandoti di essere il più possibile specifico!

[segue]
Questa voce è stata pubblicata in Benessere 2.0, Counseling, Mindfulness al lavoro e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...